Vai al contenuto

Mappe DSA: le 5 regole per creare mappe di successo

Mappe DSA. E' tanto che mi chiedete una guida, un articolo come questo, ed eccolo! Pronto per aiutare Insegnanti, Genitori, ma anche TUTOR DSA, insegnati di Sostegno, Professionisti, a creare delle mappe DSA efficaci per lo studio!

Nel testo userò i termini "Mappe DSA" per abbreviare ogni volta che intendo le mappe di studio per i DSA.

Per rendere le Mappe DSA efficaci dobbiamo seguire 5 semplici regole. Vediamole una per una.

  1. Scrivere poco e concentrarsi sulle parole chiave

Uno degli ostacoli per chi si trova a creare una mappa è il non riuscire a sintetizzare in breve i contenuti chiave.

Se anche tu quando leggi un capitolo fai una mappa per ogni paragrafo, scrivendo una marea di cose, che più di una mappa sempre un riassunto con le frecce, allora segui attentamente questa regola.

Per scrivere poco in una mappa devi prendere tanto testo da cui estrarla. Cosa vuol dire?

Esempio. Leggi un capitolo di storia o geografia. Generalmente il capitolo è diviso in 6-8 paragrafi, di cui almeno 3-4 sono collegati e parlano del medesimo argomento.

3-4 Paragrafi possono essere dalle 2 alle 5 pagine.

Di ogni paragrafo scegli 1 parola chiave, da cui scriverai vicino poco di approfondimento. Bene prendi un foglio e obbligati a far stare quei 3-4 paragrafi attinenti nello spazio del foglio, non di più. Vedrai quanto in meno potrai inserire nelle tue Mappe DSA!

2. Poni la parola chiave centrale nel foglio o centrale verso l'alto.

Non partire a destra, metti sempre l'argomento centrale, al massimo centrale verso l'alto se ti serve avere spazio sottostante per un argomento che segue uno sviluppo di due o tre punti.

Esempio: mappe DSA

3. Usa i colori in modo associativo

unisci un colore ad un concetto della mappa e mantieni questi colori per aiutare la memoria associativa. Un esempio pratico in questa mappa di geografia, dove i meridiani e i paralleli mantengono il colore della scritta:

4. Usa sempre fogli puliti.

Le Mappe DSA vengono molto meglio se non appaiono nello sfondo quadretti o righe. Usa fogli bianchi, come quelli da fotocopia, per far risaltare di più il contenuto.

5. Non devi essere un artista

Ultima, ma non per importanza, è la regola: non devi essere un artista. Sii artistico nel senso di rendere la mappa creativa (e già seguire queste semplici regole permetteranno di renderle tali). Non pensare che devi avere quella grafia fumettistica, oppure delle immagini di grande impatto per rendere le tue mappe efficaci. Non è necessario.

Fare le mappe non è difficile, è solo impegnativo.

Infatti, è così. Creare mappe DSA richiederà tempo, soprattutto per i genitori, può essere una operazione dura e onerosa in tempo, ma non difficile.

Segui questa semplice guida e saprai fare mappe DSA efficaci, se invece non hai tempo per stare dietro alla creazione delle mappe DSA, scrivimi a liberaeducazione2000@gmail.com per una soluzione, metti in oggetto: "Aiuto mappe DSA".

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *